Storia

Le origini

Storia del coltello sardo di Pattada, chi è Massimo Manca

La storia del coltello sardo di Pattada è strettamente legata alle vite degli artigiani, mastri nell’arte della Pattadese.

Massimo Manca è nato in Lussemburgo il 1 Ottobre 1971, unico figlio di genitori sardi emigrati. Dopo alcuni anni, la famiglia ritorna in Sardegna per ristabilirsi definitivamente a Pattada.

La piccola città è famosa in Italia e nel mondo per la produzione dei resolza pattadese, i preziosi ed esclusivi coltelli a serramanico forgiati dalle abili mani degli artigiani del luogo.

Massimo è ancora un adolescente quando decide di trasformare la sua grande passione per questi oggetti nel lavoro della sua vita.

L’esclusività delle sue originali creazioni, tra cui collezioni esclusive di coltelli, è data dalla forma e robustezza, dalle bellissime finiture e intarsi in pietre e metalli preziosi.

Grazie alle sue doti Massimo è riuscito a crearsi un mercato di nicchia tra i collezionisti a livello mondiale, e a rientrare a tutto tondo nella storia della pattadese.

contatti massimo manca artigiano